Cosa sono le recinzioni per piscina

Avere una piscina in casa o nella propria villa è un vero è proprio lusso, dato che questo prezioso accessorio ci aiuta a combattere la noia e il caldo, specialmente in estate. Ovviamente una piscina ha dei costi di costruzione elevati e anche la sua manutenzione costa parecchio. In ogni caso però averla può tornare utile per rilassarsi all’aria aperta oppure per rinfrescarsi qualora faccia molto caldo. Ci sono delle vere e proprie ditte specializzate nella costruzione di piscine interrate o esterne, quindi che offrono un servizio a 360 gradi abbastanza completo. Chi invece volesse arredare ancora meglio la propria piscina, utilizzando mobili come sdraio, ombrelloni, ma anche luci d’effetto o prati sintetici o in erba vera, troverà sicuramente utile recintare l’area della piscina da eventuali altre aree.

Di solito l’area piscina viene separata da altre aree domestiche anche per questioni di ordine, dato che quando si è zuppi d’acqua non è il caso di girovagare per la casa o giardino. In nostro soccorso allora vengono le recinzioni e i cancelli per piscine, utili proprio per circondare la nostra bella vasca artificiale e delimitare la zona svago dalle altre. Le recinzioni sono anche molto utili in termini di sicurezza, dato che quando la vasca non viene utilizzata o non è sorvegliata, i vostri bambini potrebbero spingersi oltre il bordo e cadere nella piscina. Per evitare incidenti o cadute accidentali, è bene creare una barriera di sicurezza tutt’attorno lo spazio dedicato alla piscina. Ma come possiamo scegliere una buona recinzione per la nostra piscina e come si può montarla a regola d’arte? Sicuramente un fabbro Milano esperto è la soluzione che fa per voi, dato che questo professionista è l’ideale per montare le recinzioni intorno a qualcuno cosa.

Tipi di recinzioni per piscine

Ci sono diversi tipi di recinzione per piscina. Le principali si dividono tra quelle morbide e quelle rigide. Le prime sono realizzate con tele in PVC che non risentono degli agenti atmosferici, dunque resistono con il tempo. Il bello di queste recinzioni è che sono facili da installare e sono trasparenti e rimovibili. Quelle invece rigide sono spesso realizzate con strutture plastiche resistenti e fissate a terra. In ogni modo è sempre possibile spostare i paletti di sostegno e rimodulare la recinzione.

Altri tipi di protezione per la piscina

Se la vostra principale paura è quella che i bambini possano cadere in acqua mentre non sono sorvegliati, allora oltre la recinzione vi occorre dotarvi di un sistema di allarme acustico che si attiva quando un corpo entra in acqua. Questo semplice sistema va attivato quando non state in piscina e suonerà non appena qualcosa entrerà in acqua, tipo una persona che cade in acqua. Se la preoccupazione invece riguarda i vostri animali domestici che, presi dal panico non sono in grado di risalire dalla piscina a terra, allora consigliamo di acquistare una rampa di protezione che permette all’animale di risalire velocemente.

Last updated: October 25, 2020

Comments

No comments yet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.