Attività di manutenzione per la piscina

Come tutti sanno, non c’è niente di più bello di avere direttamente a casa propria una piscina tutta per se di cui usufruire soprattutto nel caldo periodo estivo. Tuttavia questo piacere si porta con se anche un impegno fondamentale per sfruttare al meglio la propria piscina, ovvero le attività continue di manutenzione che questa richiede ogni giorno. Tali attività sono essenziali per mantenere adeguatamente pulita qualsiasi tipo di piscina, da quelle interrate o semi-interrate a quelle esterne e possono essere sia attività che devono essere ripetute ogni giorno o quasi sia attività che vengono svolte periodicamente. Entrambe hanno l’obiettivo comune di mantenere pulita l’acqua della propria piscina attraverso trattamenti specifici e il monitoraggio di alcuni valori fondamentali da tenere sott’occhio. Andiamo quindi a vedere nel dettaglio tutte le attività da svolgere, grazie ai consigli esclusivi offerti da Idraulico Torino 360.

Controllo periodico della pulizia dell’acqua

La pulizia dell’acqua della propria piscina è il principale aspetto da tenere in considerazione durante le operazioni di manutenzione. Il controllo della pulizia può essere fatto periodicamente, per esempio una volta alla settimana o ogni due settimane, in base all’uso della piscina stessa, attraverso il monitoraggio di due valori fondamentali che sono il pH e la quantità di cloro. In particolare il valore di pH da un’idea del livello di acidità/basicità dell’acqua e questo deve sempre stare intorno ad un valore pari a 7 e quindi che si mantiene in zona di pH neutro; per regolarlo esistono degli agenti chimici che sono dei riduttori o incrementatori di pH. Il cloro invece permette di eliminare possibili cariche batteriche all’interno dell’acqua stessa ma la sua quantità non deve essere mai eccessiva e deve sempre aggirarsi intorno a 1mg/l. Questi due valori non devono mai sfuggire al controllo. Infine non bisogna neanche dimenticare la manutenzione del filtro: questo deve essere periodicamente smontato e pulito almeno ogni 7-10 giorni e dopo tempi lunghi sarà necessario anche effettuare una sostituzione. Nella pompa è inoltre presente un pre-filtro che trattiene le sporcizie più grossolane e anche questo dovrà essere spesso controllato ed eventualmente svuotato.

Pulizie generali quotidiane

Oltre alle attività di manutenzione periodiche, che quindi curano la pulizia approfondita dell’acqua della propria piscina anche da un punto di vista chimico si devono tenere anche in considerazione tutte le operazioni di pulizia quasi giornaliere che devono essere necessariamente svolte. Tra queste si deve intanto evitare l’accumulo di materiali che cadono facilmente dentro l’acqua durante il giorno quali ad esempio insetti o foglie che cadono dagli alberi. Per rimuovere questa sporcizia si può utilizzare la scopa aspira fango e quindi manualmente rimuovere, prima dell’utilizzo della piscina, i detriti accumulati. In alternativa può essere utilizzato anche il robot pulitore che in automatico, inserendolo dentro l’acqua, aspira la sporcizia ma in questo caso il battente della piscina dovrà essere pulito manualmente. Infine bisogna mantenere pulite anche le pareti della piscina, sia tramite una pulizia superficiale giornaliera sia tramite un pulizia più approfondita in maniera periodica, durante lo svuotamento della piscina utilizzando sempre i prodotti chimici più adeguati.

Last updated: October 20, 2020

Comments

No comments yet.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.